Trattamento delle acque

trattamento-acque

Impianti di Depurazione Acqua Piscine:


Per poter utilizzare correttamente una piscina sia privata che pubblica , sono fondamentali gli impianti per il trattamento delle acque,
impianti di filtrazione e circolazione che garantiscono la disinfezione della stessa.
Dopo un’attenta progettazione, le nostre installazioni seguono una corretta e accurata posa in opera, in modo da garantire il
funzionamento della vasca in termini di depurazione. La funzione del sistema di depurazione è quella di recuperare l’acqua della vasca,
inviarla alla filtrazione, disinfettarla e quindi immetterla nuovamente in piscina.
Con le nostre installazioni, unite ad una corretta manutenzione, garantiamo un tuffo in acque sempre limpide e igienicamente sicure.

Come si depura l’acqua della piscina?

La depurazione passa attraverso varie fasi, prima di tutto, l’acqua viene trasportata dalla piscina ad un impianto di depurazione
all’interno del quale, tramite un filtro di rimozione dei peli, vengono rimossi elementi inquinanti grezzi, quali capelli, pezzi di intonaco
e foglie. Successivamente viene aggiunto un flocculante che lega insieme particelle colloidali più piccole. Tali colloidi sono particelle
galleggianti visibili di materiale organico.

Maggiori Informazioni

Impianti di Depurazione Acque Reflue:


Questi impianti di depurazione sono caratterizzati da una serie di processi, che servono a rimuovere quegli inquinanti presenti nelle
acque di scarico che provengono da scarichi domestici, scarichi industriali di vario genere, scarichi di provenienza agricola o acqua
piovana .I depuratori sono ubicati nel punto terminale di un sistema fognario.
Le tipologie di trattamento presenti possono essere distinti in:

Vasca Biologica IMHOFF


Un “trattamento primario” che consiste in una sedimentazione di tipo meccanico e in processi di fermentazione anaerobica; questi permettono una digestionedelle sospensioni che in tal modo precipitano; tale processo si realizza nelle “vasche Imhoff”.
Si tratta di un impianto destinato alla depurazione biologica delle acque di scarico provenienti da abitazioni civili, ristoranti,alberghi e
fabbriche o cmq in quei casi in cui risulta difficile un allaccio alla rete in fogna. Le vasche settiche tipo Imhoff sono costituite da una
vasca principale (digestione anaerobica) che contiene al suo interno un vano secondario di sedimentazione.

L’affluente entra nel comparto di sedimentazione, che ha lo scopo di trattenere i corpi solidi e di destinare il materiale sedimentato
attraverso l’apertura sul fondo inclinato, al comparto inferiore di digestione. È proporzionato in modo tale da garantire il giusto tempo
di ritenzione e da impedire che fenomeni di turbolenza, causati dal carico idrico, possano diminuire l’efficienza di sedimentazione.
Il comparto di digestione è dimensionato affinché avvenga la stabilizzazione biologica delle sostante organiche sedimentate
(fermentazione o digestione anaerobica).

Maggiori Informazioni

Impianto di depurazione a fanghi attivi


Un “trattamento secondario” ha lo scopo di trasformare in sali minerali i vari componenti organici presenti nel liquame. Tale processo di mineralizzazione dellesostanze organiche è dovuto all’ossidazione del liquame con aria insufflata che alimenta e sviluppa l’azione dei microorganismi aerobici e si realizza negliimpianti a “fanghi attivi” o “ossidazione totale” in cui sono presenti componenti elettromeccanici.

Il processo biologico a fanghi attivi si riferisce ad un trattamento di tipo aerobico condotto mediante un’aerazione più o meno prolungata del refluo all’interno di un reattore biologico in presenza di una popolazione microbica (biomassa).
Negli impianti a fanghi attivi, a biomassa sospesa, le popolazioni batteriche responsabili del trattamento depurativo sono presenti sotto forma di fiocchi tenuti in sospensione attraverso l’insufflazione d’aria (se reattori aerati) o mediante mixer (se reattori anossici o anaerobici).La biomassa attiva è costituita numerosi microrganismi (batteri, protozoi, metazoi, rotiferi, ecc..) ed è prodotta continuamente all’interno del reattore in seguito alle reazioni biochimiche di degradazione del carbonio organico e di utilizzazione dei nutrienti, con conseguente sintesi di nuovo materiale cellulare.

Schematicamente, un impianto a fanghi attivi è rappresentato da una vasca di reazione (aerobica, anossica o anaerobica) dove
avviene il contatto tra la popolazione batterica e lo scarico da depurare. La miscela aerata, in uscita dalla vasca, viene inviata alla
sedimentazione ove i fiocchi di fango attivo vengono separati dall’effluente depurato che può quindi essere scaricato dalla superficie
del decantatore, mentre il fango viene reintrodotto parzialmente nel sistema, a mezzo di un circuito di ricircolo, e in parte viene estratto periodicamente come fango di supero da avviare allo smaltimento.

Maggiori Informazioni

La nostra impiantistica prevede :

  • Una sezione pretrattamenti (eventuali);
  • Una vasca di denitrificazione;
  • Una vasca di nitrificazione e biossidazione del carbonio;
  • Un circuito di ricircolo (fanghi e miscela aerata) e di allontanamento della biomassa di supero;
  • Adeguati sistemi di miscelazione ed aerazione;
  • Un comparto per la separazione dei fanghi dalle acque “depurate”

Dove installiamo questi impianti:

  • Trattamento acque reflue domestiche ed urbane
  • Trattamento acque reflue industriali:
    • Industrie agroalimentari
    • Industrie cartarie
    • Industrie tessili
    • Industrie conciarie
    • Industrie chimiche e farmaceutiche
    • Industrie petrolifere e petrolchimiche
    • Industrie metallurgiche e minerarie
    • Agricoltura e zootecnia.